Consigli giardino

La giusta cura per le more

La giusta cura per le more



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Preparato come marmellata, torta o composta, le more sono uno spuntino delizioso che tutti possono piantare in giardino. Per un raccolto ricco, tuttavia, devi prenderti cura delle bacche.

Rimuovi sempre i germogli morti

Le more sono piccole stelle tra le bacche estive. Non solo hanno un sapore davvero gustoso, ma sono anche vere bombe vitaminiche. Tra tutte le bacche hanno ad es. il più alto contenuto di provitamina A. Le more contengono anche molta vitamina C. Anche il loro contenuto di minerali è molto elevato. La mora è anche una pianta medicinale. Ad esempio, i frutti funzionano diuretico. Le foglie, d'altra parte, possono aiutare con la diarrea.

La cosa grandiosa: tutti possono coltivare more. Anche se non hai un giardino. Prospera in quasi ogni luogo e quindi anche sul balcone o sulla terrazza. Quindi nessuno deve fare a meno dei deliziosi piccoli frutti. Ovviamente, non puoi semplicemente lasciare crescere il rovo senza occupartene. Devi fare molta manutenzione in modo che il rovo cresca magnificamente e porti molti frutti.

Se non ti interessa affatto il rovo, sicuramente non si romperà. Tuttavia, diventa rapidamente sgradevole perché la pianta cresce troppo. Semplicemente non sembra più bello quando le vecchie canne si mescolano con quelle nuove.

Come prendersi cura adeguatamente delle more

Taglio:

Le more fioriscono sempre sui rami biennali. Ciò significa che quando si formano nuovi giovani germogli, otterrai frutti l'anno prossimo. Quindi i germogli muoiono. Quindi in autunno taglia sempre i viticci che sono stati fruttuosi quest'anno. Puoi anche tagliare i giovani germogli. Lascia solo un massimo di 10 tiri. I germogli laterali che formano ti daranno abbastanza frutta.

È meglio guidare sempre le singole aste lungo un traliccio o una recinzione. Ciò non solo facilita la raccolta, ma anche il taglio. Fondamentalmente, un traliccio con puntoni a croce individuali è l'ideale, tra i quali c'è una distanza di circa 30 cm.

Irrigazione:

Le more hanno regolarmente bisogno di acqua. Non solo quando sono appena piantati, ma anche più tardi. Solo se le piante ottengono abbastanza acqua, porteranno molta frutta. Quindi mantieni sempre il pavimento leggermente umido, ma assicurati che non ci siano ristagni d'acqua.

Un piccolo consiglio:

Diffondere pacciame di corteccia intorno alla pianta. Ciò impedisce che il pavimento si asciughi. Quindi non è male se ti dimentichi di versare. Inoltre impedisce la formazione di erbe infestanti.

Concimazione:

Se stai ripiantando le more, mescola del letame o del compost nel terreno di scavo. Successivamente, è sufficiente fornire alle more il fertilizzante per bacche una volta all'anno (preferibilmente in primavera). Puoi anche spalmare trucioli di corno o compost.

Inverno:

In effetti, le more non hanno bisogno di protezione in inverno. Tuttavia, se l'inverno è lungo e molto freddo, è meglio proteggerlo con un vello da giardino.

Se hai piantato le more in secchi, è importante portarle in casa e trascorrere l'inverno in una stanza asciutta e fresca. Avvolgi sempre le vasche e le piante in un vello da giardino.


Video: Il mio medico - Diverticoli: la cura parte dalla tavola (Agosto 2022).